Info, bio, social & contatti

 

Sono nato a Orbetello nel 1973, l’anno in cui sono usciti The dark side of the moon dei Pink Floyd e Storia di un impiegato di Fabrizio de André. E quelle sono rimaste le mie stelle, i miei punti di riferimento. Tutto il resto ebbe inizio il giorno in cui presi la vecchia macchina da scrivere che avevamo in casa, una Antares, e dopo aver inserito il primo foglio bianco cominciai a scrivere un racconto di fantascienza horror. Alla fine rilegai una decina di pagine con una spillatrice: il mio primo libro. Ero uno scrittore. La prima volta che ho pubblicato racconti è stato su un sito internet che avevo realizzato con un pc 486 e un modem a 56k. Ho collaborato con portali web, riviste, giornali, uffici stampa, agenzie e più in generale ovunque ci fosse spazio da imbrattare. Ho scritto i romanzi La lunga notte dell’iguana, Zona d’ombra, Nessun dolore, Il Leone e la Rosa, La notte delle falene e la raccolta Sette racconti. Altre cose sono sparse qua e là, tra progetti collettivi e antologie. Il Leone e la Rosa è stato tradotto per Amazon Crossing in inglese da Aaron Maines (The Lion and the Rose) e in tedesco da Marion Ahl (Der Löwe und die Rose). La notte delle falene è stato candidato al Premio Strega nel 2016. Lavoro sia con editori sia come indipendente, a seconda dell’oggetto narrativo. Mi piace ascoltare musica di ogni genere, andare al cinema, abbuffarmi di film e serie in tv, suonare la chitarra, leggere un po’ di tutto, passeggiare e fotografare, trovarmi a cena con gli amici, girellare nelle librerie e un sacco di altre cose.

Qui c’è la mia  pagina autore di Amazon, qui la pagina di Facebook, qui il mio profilo Twitter. Il mio indirizzo email è ric.bruni@gmail.com, scrivimi per ricevere novità sulle prossime uscite.

(Foto di Marco Arienti)

I was born in Orbetello in 1973, the same year in which Pink Floyd released The dark side of the moon and Fabrizio De Andrè Storia di un impiegato. And they continue to be my landmarks. The rest started exactly the day in which I took my parents’ old typewriter, an Antares, and I wrote on a white page an horror science fiction story. At the end I bound about ten pages with a stapler: my first book. I was a writer. The first time I published short stories it was on a web site that I developed with a 486 pc and a 56k modem. I collaborated with web portals, magazines, newspapers, press agencies and wherever there was an empty space to be filled. I wrote the novels La lunga notte dell’iguana, Zona d’ombra, Nessun dolore, Il Leone e la Rosa, La notte delle falene and the short stories Sette racconti. Other things are spread around among collective projects and anthologies. Il leone e la rosa has been translated for Amazon Crossing in english by Aaron Maines (The Lion and the Rose) and in german by Marion Ahl (Der Löwe und die Rose). La notte delle falene was nominated for the Premio Strega 2016. I work with publishers and also as self-publisher, it depends on the book. I like all kind of music, going to the cinema, watching film and TV series, playing my guitar, reading a bit of everything, walking, photography and a lot of other things. Here is my Amazon author page and here my Facebook page.  I’m on Twitter. My email address is ric.bruni@gmail.com.